BARRACANO
- Camicia bianca, scarpe a punta con tacco rientrante, stuzzicadenti al lato della bocca e brillantina sui capelli pettinati all'indietro con leggero risvolto.
- Sul carrettino aveva una "ruota della fortuna" dove si vincevano I dolcetti.
- Con 10 lire ti riempiva di semi di zucca tostati la tasca del cappotto.
- Come misura dei sementi usava una vecchia scatola di cromatina.
- Dopo aver giocato con le figurine dei calciatori andavamo a comprare le barchette di liquirizia.
- Vendeva i lupini nel cuoppo di carta di giornale.
- Ricordo anche il papÓ, stesso caratterino, stessa postazione: angolo Corso V.E. - Cinema Partenio
- Vendeva le botte a muro nel doppiofondo del carrettino.
- Mostrava con orgoglio il suo coltello a serramanico.
- La solitudine lo ha portato a bere, ma era tanto una brava persona.
- Tipica espressione avellinese: "Fatti vere a'Barracano".
NICOLA BRUNO