Vi scrivo questa mail per avvertirvi, se ancora nn ve ne siete accorti, che lo splendido edificio in tufo denominato masseria Barra, che affacciava sulla strada che collega il fondovalle con quattrograne ovest,del quale voi trattate nella sezione varietÓ - "luoghi perduti",
Ŕ stato abbattuto.

Il timore di Pasquale Matarazzo si Ŕ concretizzato: puntualmente accade che per far spazio alla "modernitÓ" (bretella di collegamento) si debbano sacrificare simboli della nostra storia che descrivono le nostre origini e le abitudini che nei secoli ci hanno caratterizzato.
 con il terremoto prima e con atti di scelleratezza poi, il nostro patrimonio storico architettonico e ambientale quotidianamente viene stravolto e a mio parere anche la nostra peculiare cultura che ci ha contraddistinto da sempre.
preserviamo con tutti gli sforzi quello che ci rimane perchŔ un popolo senza radici e cultura Ŕ un popolo senza identitÓ.
Luigi Passaro

 

La valle dei mulini e l'antica masseria, com'era prima


La situazione attuale

Il video su Youtube

 

 
Privacy policy