Cari amici,

ho letto con grande interesse la ricostruzione che il prof. Nino Maffei ha fatto a proposito della nascita dell'emittente televisiva Telelodo e sono costretto a precisare alcuni fatti che il Maffei attribuisce alla sua persona.

1            Telelodo nasce da un'idea dell'ing. Geppino Testa che volendo onorare la memoria del figlio Lodovico, scomparso tragicamente in un incidente stradale e affezionato cultore dei primi apparecchi di trasmissione a distanza, decise di attivare l'emittente.

2            La fase di preparazione delle trasmissioni avvenne presso l'abitazione dell'ing. Testa, in un salone in cui sostava un biliardo. Testa mi interpellė manifestandomi la propria idea pregandomi di organizzare l'intera programmazione dell'emittente.

3            Misi insieme un gruppo di amici con i quali condividevo l'attivitą giornalistica presso la redazione del Mattino di Avellino. Furono miei collaboratori Antonio Aurigemma, Giuseppe Pisano, Lello Venezia, Carmine Pericolo, Nicola Bruno, e altri amici che contribuirono a lanciare nell'etere la prima emittente televisiva irpina.

4            Ogni mattina curavo personalmente, con una segretaria dello studio Testa la compilazione del timone delle trasmissioni, mentre l'ing Testa con Nicola Bruno assicuravano la perfetta trasmissione del segnale.

5            Il prof Maffei giunse a Telelodo successivamente, in seguito alla segnalazione che ricevetti da un mio familiare, al quale si era rivolto per offrire la sua collaborazione.

6            Questa Ź la vera storia della nascita di Telelodo, da me confrontata con i coniugi Testa che mi hanno consegnato anche la loro amarezza per quanto accaduto dopo la mia direzione giornalistica e dei programmi.

7            Il resto appartiene ad una storia diversa che riguarda Telequasar e la cooperativa Quasar per le quali le informazioni che ho non riguardano assolutamente la mia persona.

8            Tanto doverosamente per ristabilire la veritą storica e per evitare imperdonabili superficialismi che, purtroppo, danneggiano anche quel nobile sentimento che generė Telelodo.

9            Con preghiera di cortese pubblicazione sul sito avellinesi.it

Gianni Festa